Pratiche Edilizie, Pratiche Catastali, Rilievi Topografici

PRATICHE EDILIZIE, Progettazione e Ristrutturazione d'interni, Render, progettazione 3D fotorealistica.

RISTRUTTURAZIONE di edifici esistenti adeguandoli alla normativa energetica.

Che pratica occorre predisporre se voglio ristrutturare casa?

Innanzitutto distinguiamo le diverse opere che possono essere fatte in fabbricati e pre-fabbricati:

•opere di ristrutturazione edilizia in prefabbricati esistenti

•opere da effettuarsi all’esterno del fabbricato (modifiche di sagoma, spostamento finestre, variazioni prospetto)

•opere limitate all’interno del fabbricato (ristrutturazione interna)

A seconda della tipologia di lavori, gli interventi possibili saranno:

•Comunicazione di inizio Attività Libera: i lavori potranno iniziare contemporaneamente alla presentazione della modulistica in Comune. In questo caso non sarà necessario effettuare pratiche di inizio o fine lavori. Solo per il Comune di Milano è prevista anche un C.I.A.L in SANATORIA; questa modulistica va presentata per le opere già eseguite entro la fine di giugno 2010. In caso di mancanza di tale pratica si incorre a una sanzione di € 258,00, pari alla metà della sanzione massima.

•Permesso di Costruire (P.d.C.): con tale permesso si autorizza per legge l’attività di trasformazione edilizia nel rispetto delle norme vigenti. Questo permesso è da presentarsi in Comune in caso di avvio lavori per nuove costruzioni o interventi di ristrutturazione edilizia di un certo rilievo (variazione della sagoma, aumento di volumetria, interventi strutturali, recupero sottotetti ai fini abitativi). La pratica va presentata con un certo anticipo dall’inizio dei lavori, poiché I tempi di attesa per l’autorizzazione variano tra i 4 e i 6 mesi. Per opere simili va presentata la pratica di inizio e fine lavori , corredato con la variazione catastale.

•Segnalazione Certificata d’Inizio Attività (S.C.I.A.): elaborata da un tecnico abilitato, tale pratica va inoltrata al Comune di Milano per alcuni interventi previsti al P.d.C. Fanno eccezione gli interventi strutturali e/o gli interventi in zone vincolate.

•Permesso di Costruire in Sanatoria: tale permesso costituisce l’autorizzazione che viene data a opere già eseguite e che quindi possono essere sanate (CIAL in SANATORIA); anche qui le tempistiche di autorizzazione vanno dai 4 ai 6 mesi.


DIREZIONE LAVORI, Assistenza in cantiere, REDAZIONE di CAPITOLATI d'APPALTO, MISURAZIONE dei LAVORI ESEGUITI.

I Tecnici del nostro Studio sono a disposizione per eseguire la Direzione Lavori delle opere relative ai propri progetti e/o anche di progetti redatti da altri professionisti.


VALUTAZIONE E STIMA DI IMMOBILI.

REDAZIONE TABELLE MILLESIMALI e regolamenti di condominio secondo le più recenti normative.

Cosa sono le Tabelle Millesimali di un condominio ?

Le Tabelle Millesimali di un edificio esprimono il diritto di ogni condomino in relazione alle parti comuni dello stabile proporzionato al valore del piano (art. 1.118 c.c.) e il dovere di contribuzione alle spese in rapporto al valore della proprietà di ciascuno (art. 1.123 c.c.) e si utilizzano per stabilire la ripartizione delle spese appunto nonché per formare le maggioranze assembleari.

Come vengono approvate e come si possono modificare ?

Vengono solitamente allegate al regolamento di condominio e possono essere approvate sia all’unanimità dei consensi che a maggioranza. Il primo caso è sicuramente necessario quando in esse vengono stabiliti dei criteri di ripartizione delle spese derogando quelli ordinari previsti dal c.c..

Riguardo invece la possibilità di modificare delle tabelle in essere, la legge lo prevede espressamente la possibilità di modificarle anche su richiesta di un singolo inquilino qualora vengano evidenziati degli errori di calcolo nella loro stesura oppure per mutate condizioni di una parte dell’edificio (ampliamenti, soprelevazione di nuovi piani o porzioni di esso, costituzione di nuove verande…).